Pubblicato da: Storie nel Vuoto | 3 luglio 2011

Riflessioni sulla fede e la speranza in noi o altro, credeteci!


E’ giusto una riflessione, però ci tengo a farla.

Quando ancora mi interessavo alle uniche vicende aliene di Malanga, non sentivo altro che “alieni cattivi”. La speranza di qualcuno che ci volesse bene e ci aiutasse anche senza pretendere sembrava una amara illusione. Certo, quelli non cattivi esistevano ovviamente, ma di certo non sgobbavano per aiutarci.

Poi arrivarono le informazioni dateci da Bellini, e appaiono i primi alieni buoni. Clamore e speranza, ora si cercava di capire la differenza tra buoni e cattivi. Ma anche qui era assai difficile capire visto che i buoni erano solo quelli che in qualche modo volevano vincere sui cattivi, ma di noi… poco gli importava.

Una cosa triste che mi ricordo dai dialoghi del super spirito Anak fu l’impressione che loro volessero solo farci prendere coscienza per rompere le palle ai loro avversari, che noi sopravvivessimo sul pianeta o no, poco gli importava.

Ero un po’ demoralizzata e non mi fidavo molto di nessuna delle parti, nemmeno dei Gioviani/saturiniani che incontrai per un po’. Nessun patto, solo dialogo.

Ma poi ecco che leggo il libro dei  Racconti di un viaggiatore astrale e scopro un altro punto di vista!

Le religioni che tanto consideravo inutili le posso leggere sotto nuovi occhi e apprezzare almeno un po’ il loro ruolo, posso rassicurarmi che non tutte le divinità o  profeti famosi erano alieni che ci volevano fregare.

Leggo nelle righe saggezza e grande fiducia. Certo, può essere suggestione, ma chissà che non sia una suggestione data da qualcosa di positivo.

Ora, cerco di comprendere e continuo a leggere i libri che spesso e volentieri dicono le stesse cose, come questo altro che parla del nuovo inviato spirituale ( vi lascio a voi indovinare :P) “Venne un uomo“.

Quando non hai informazioni, non puoi far ragionamenti e quindi nemmeno comprendere certe cose.

A questo livello di ricerca ho capito una cosa, che vorrei condividere con voi : Malanga ci ha in qualche modo tolto la speranza di una salvezza, di un aiuto esterno; ci ha lasciato soli con noi stessi, come galline in allevamento che quasi non capiscono perchè esistono… La sfiducia e la mancanza di speranza ci portano solo a diventare pessimisti… e quindi deboli. Il fatto di liberarci dagli alieni materiali è una speranza di non aver più certe rogne, ma non ci salverà mai dalla società che si è sviluppata attorno a noi, dai pensieri negativi e dalla cattiveria; non ci illumina il cammino e tanto meno  ci insegna la nostra potenza.

Non lasciate che le “tristi verità” di Malanga, se pur vere in parte, vi allontanino dalla speranza e la fede in voi stessi. Va bene, non potrete volare come Superman, salvare il mondo da una meteora, ma potreste inizialmente salvare voi stessi!

Mi son sempre sentita sola in questo mondo, diversa e in compagnia dei mie stessi pensieri, pur vivendo bene e non disagiata.

Vi prego, non perdete la speranza, in qualunque cosa voi crediate!

Com’è difficile sopravvivere ad un mondo che ci vuole soltanto razionali.

Fabrizio Serri

Annunci

Responses

  1. Eh si,hai proprio raggione…la speranza ci deve essere…

  2. già. Non lasciate che la speranza muoia con la vostra anima. come è successo a me

  3. “chi se ne frega chi cosa dice,io ho la mia anima,sono l’anima,ho il mio spirito,sono lo spirio,la mente e il corpo,adesso faccio quello che voglio,quello che mi piace,che mi emoziona,sono padrona/e di me stesso.”
    Ti consiglio di guardare il film “sucker punch”,non mollare adesso,siamo noi che abbiamo capito a portare avanti la cosa,a far capire alle altre povere anime.
    Percio non lasciare che i cattivi prendono il comando.
    Dai su,ci sono altri come te,per es io,per me ogni giorno e una sfida,cerchiamo nel nostro singolo di vincerla insieme.
    Un grande abbraccio.

  4. Malanga, in questo punto concordo con te è stato molto severo.Ma penso che la morale che volesse dare fosse: Non state ad aspettare gli “angeli custodi” o chissà chi, avete tutto per farcela da soli, dovete solo prendere coscienza di volerlo.Bisogna abbandonare certi confini che le religioni forse ci hanno sempre dato.Ho sentito in una conferenza Malanga domandare ad un lux del perché dell esistenza di Gesù.Quello schifo di essere ha risposto perché la gente ha bisogno di credere.
    Non aspettiamo nessuno per salvarci, rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare .Non siamo soli, c’ è tanta gente intorno a noi positiva, possiamo e dobbiamo farcela.

  5. Si, forse la consapevolezza di essere soli e di dover far da soli ci da la forza di reagire con le nostre forze. Lo compreso bene negli attacchi nei sogni. Per 3 o 4 volte ho sperato che mi aiutassero anima e spirito, ma non c’erano. Poi parlai con un amico e compresi che soli, dobbiamo affrontare i nostri problemi. E ora gli attacchi parassiti in sogno li risolvo con pace e armonia.
    Non giudico malanga, ha fatto molto alla fine. Dico solo che chi cerca di capire l’universo e noi stessi, deve sentire altre fonti…

    Ho appena avuto una strana e assurda rivelazione con me stessa…
    Il fatto di avere un anima è stato un caso.. La mia esistenza spiritica e la sua animica si son unite per un caso; poichè le anime si reincarnano in corpi scelti in una lista.
    Ora devo valutare il mondo non sotto gli occhi di un anima, ma sotto quelli di uno spirito… come tutti gli esserei umani senza anima.
    La consapevolezza di anima mi ha fatto fare salti di millenni di coscienza interiore, troppi forse per uno spiritello come me..

    é tutto da rivedere!!! tutto!!! Mio dio (esclamazione fatta), come è possibile che continuò a inciuccare la strada!

    Ma forse sparirò per un po’, nella mia vita materiale.. in ciò che sono adesso. Lasciando morte le mie intime presenze… … Di una cosa son certa: esse possono risorgere tranquillamente.

  6. Il fatto che tu abbia anima non è sicuramente un caso.Io la vedo come una possibilità che c’ è stata data (siamo un esperimento che sta sfuggendo al controllo alieno) per fare delle scelte.Ogni anima come te seguirà una strada.C’ è chi cercherà di prendere coscienza e chi invece prenderà come esempio UP, questo perchè non siamo solo anima.Tu non sei anima e non sei spirito.Sei anima,spirito e mente.Questo è il bello!!.Chi avrà il dono di capire che deve crescere con una triade unita giorno per giorno, avrà tanto da dare per se e per gli altri.In bocca al lupo per il tuo percorso.

  7. Hai ragione, ora son una triade. Ma probabilmente prima di reincarnarmi ero uno spirito normale come gli altri. E’ questa la consapevolezza. Quando uno cerca se stesso… prima o poi si trova.
    Ma io ora devo trovare me stessa per 3 volte, tre angolazioni …
    XD diventerò pazza. Infatti mi prendo una pausa… 😦

    • Una pausa ci vuole, poi con sto caldo :-D.
      al tuo posto prenderei come riferimento un bambino che gioca e vuole conoscere, perchè no ,divertendosi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: