Pubblicato da: Storie nel Vuoto | 5 giugno 2011

Un passo veloce, qualche parola ai visitatori


Salve a tutti, nuovi e vecchi: è da un po’ che non mi faccio viva.

Non chiedetevi perché non scrivo più e sparisco nell’ombra così, questa è la vita; c’è un po’ di tutto da fare in essa.

Se mi ricordo bene gli ultimi mie scritti risalgono ai tempi in cui Malanga e Bellini hanno iniziato a scannarsi, dimostrandosi poco adulti e molto bambini. Devo però ammettere che ho avuto l’impressione che fosse più Malanga a tenere le porte chiuse a Bellini; quest ultimo però ha eretto un super ego a barriera di protezione: come non capirlo, in fondo ha passato difficili momenti.

Dopo diversi mesi la situazione irta e difficile tra le due parti non è migliorata e anzi si è fatta più aspra. E’ triste vedere che la gente non riesce a comprendere il grande vantaggio di  fare le ricerche assieme, unendo gli sforzi.

In questi mesi non mi son interessata più tanto alle vicissitudini di queste lotte interne: prima di tutto perchè non so più a chi credere, secondo perché ho altro da fare nella vita.

Quindi non mi son nemmeno data molto all’esplorazione interna dello spazio vuoto per diversi motivi: prima di tutto mi son stufata di trovarmi “qualcosa” che trasformava i mie sogni in incubi (successo decisamente di raro 3 volte 4 max in un anno o forse più), poi di sentire le solite storie assurde e così distanti da noi, che non potevo avere nessuna conferma effettiva e tangibile, se non la fede che ciò che immagino è percezione e non pura fantasia.

Credo che aspetterò il cambiamento godendomi la vita, come è giusto che sia. Nel caso ci sarà qualcosa  avrò speso bene il mio tempo, al contrario se tutti hanno cannato,  avrò solo prolungato l’adolescenza.

Con tutte queste belle parole mi son persa..

Torniamo a noi, l’ultima volta che ho scritto ho parlato di Haku.

Attualmente risiede nel mio simbad in una specie di meditazione (sapete che gli spiriti non dormono mai? però haku occupa il suo tempo in qualcosa che lui definisce meditazione).

Il nostro rapporto è sereno, quasi come una famiglia affettuosa; mi confessò una volta che si sentiva bene, e dopo tanto tempo che vagava solitario gli tornava in mente come è sentirsi in compagnia. Il mio spirito normale è sempre focoso e superbo, ma nella sua attuale esistenza fa quello che ha sempre fatto : controlla, protegge, e legge un libro nel tempo libero (è un simbolo il libro…credo). Anima è felice e serena, ha avuto un piccolo shok esistenziale perchè  ciò che aveva programmato non era materialmente attualizzato, ma si è ripresa vedendo le cose migliorare.

La compagna gioviana Shana è sparita da qualche mese, essendo la sua razza non più in letargo e quindi non più attiva in astrale (o contatto mentale).

Ho sentito che Malanga non crede che gli  spiriti siano diversi fra di loro, incarnati e potenti quasi quanto anima: questo è molto triste perchè prima di tutto va contro le affermazioni dei mie spiriti e della mia anima, secondo non spiega lo spiritismo in tutti i suoi aspetti ( gli spiriti come fantasmi, la incarnazione buddista, e tutto quello che ci possiamo collegare).

Io lo trovo stupido negare questa idea, perchè nulla dimostra il contrario.

Tra l’altro mi è venuta voce che ha addirittura parlato con la coscienza… sarei curiosa di trovare il pezzo in cui parla con essa per confrontarla, ovviamente. Non ve lo mai detto vero?! Ma pure io son andata a far visita alla coscienza, o meglio ciò che la mia anima definisce papà, la cosa che l’ha creata assieme alle altre.

E’ difficile definire cosa sia, io la vedo rappresentata in un modo molto strano: ammasso di nuvole piovose. E’ talmente diverso da noi che deve creare una interfaccia per parlare a chi gli lo chiede, e le informazioni son chiare fino a un certo punto della storia, poi  non ha più informazioni… attende che arrivino dal famoso DB.

Gli si possono fare domande trabocchetto, tipo “cosa pensi della attuale situazione dei demiurghi, di quello che stanno facendo gli alieni” ecc, ma lui cercherà in tutti i modi di farti capire che sei un perfetto coglione a fargli una domanda così insensata, una domanda che non lo tocca… (forse perchè non ha ancora vissuto quel momento).

(Mi sto commuovendo… deve essere così solo il papà, eppure ho l’impressione che non sappia nemmeno cosa sia la solitudine.. è come se stesse leggendo un libro da solo, una cosa così banale per noi.)

Il DataBase, son andata pure là a darci una sbirciatina: apparentemente non c’è nessuno ed si gestisce da solo. Tutte le informazioni sono a portata di mano, anche al più mortale umano come noi… Puoi richiedere di avere una interfaccia e ti apparirà un computer con motore di ricerca o se sei uno del 1400, un bel inventario alfabetico.  Ma il vero problema sta nel sapere cosa cercare… è come essere nella più grande libreria del mondo, piena di libri, ma nessuna insegna sugli scaffali.. puoi sapere tutto e niente.. (che schema! potevo richiedere una interfaccia di  ricerca e riassunto della storia, localizzata con le coordinate terrestri; o un riassunto schematico dei gruppi appartenenti alle anime… non so programmare nel mondo reale.. ma posso farlo nell’immaginazione!! dovrò provarci).

Comunque quando arrivi in un posto pieno di informazioni è difficile scegliere cosa cercare.. perchè non sai cosa chiedere. Inoltre gli schermi con le scritte non ho ancora imparato a leggerli.

E’ bello sapere tutte queste cose, peccato che siamo così limitati che non possiamo farci molto… nel mio piccolo non posso far nulla.. non saprei che fare.. (quindi mi godo la vita e basta!)

Comunque volevo parlare di un argomento serio:infatti mi è successo più di una volta che mi attaccassero nei sogni, facendomi venire un terrore… e cercando in qualche modo soccorso dalle mie parti Anima e Spirito, non ho trovato nessuno ad aiutarmi. Soli come cani.. ecco la verità, non ci proteggono come dovrebbero. Ma non è colpa loro, non dobbiamo sgridarle perchè son sicura che si impegnano  al massimo per evitare questi incidenti.

Non vi demoralizzate, comunque, c’è pur sempre un rimedio : voi.

Si, dovete essere voi a difedervi, lo so lo so è difficile e sembra impossibile, ma non è così prima di tutto siete in un sogno +- controllato dagli agenti esterni, e questo lo dovete riconoscere nel momento in cui entrerete in panico perché capite di essere attaccati; nei sogni potete fare quel che volete (quando siete lucidi), e anche se in quel momento siete ancora mentalmente addormentati, basterà che sappiate in voi stessi che non serve chiedere aiuto ma che dovete agire voi. Una cosa che la mente sa far bene (o almeno la mia si…) è inventare o ricreare quello che vuole, non vi servirà nemmeno un super fucile o una magia antica per far qualcosa, basterà un gesto.

Un giorno… una notte, probabilmente un ringhio si è intrufolato nel mio sogno (come cazzo a fatto non ho idea!) e mi ha umiliata imponendomi la sua supremazia. Ero amareggiata spaventata e delusa che nessuna mia parte fosse venuta in mio soccorso; lo stronzo sghignazzava soddisfatto e in me salì una rabbia forte e decisa, bastò un gesto, il gesto di tagliarlo a fettine (pur non avendo un arma in mano !!!) e quello dopo 2 colpi si ritrovò stecchito a terra. Quindi fui io a farlo fuori (almeno spero XD) e  vincere la lotta.

Per questo vi dico, siate fiduciosi in voi stessi e non  sperate nell’aiuto di nessuno (nemmeno del vostro io). Il vostro io può darvi tutto l’appoggio morale e tattico che volete, ma se siete soli.. lottate!

Qui è meglio che mi fermi, chissà quando ripasserò :P. Cercate di essere felici e non entrate in panico perché può succedere “qualcosa da un momento all’altro”, siete responsabili nel “godervi” la vita  (vuol dire serenità, felicità di spirito e non sputtanarvi i soldi gli amici e il lavoro!) . Non pensiate già di morire o tornare a vivere come il medioevo (avevano addirittura più tempo libero di un americano medio… potrebbe essere un vantaggio).

Quindi, non entrate in panico, sentitevi pronti al cambiamento (se ci sarà…) e riflettete sulla vostra felicità (è quella la cosa bella.. la vera felicità… che non sono i soldi e gli oggetti…).

Vi auguro una felice vita!!! ciao ciao

Annunci

Responses

  1. Ciao,
    Ecco.. bella la tua riflessione, ci accomuna…almeno penso.
    Vedi,quello che facciamo noi e per una ragione molto piu grande di noi (forse lo sai,inutile dirlo),
    e che come leggevo nei dialoghi di Anak (di Federico Bellini) e che sentivo dentro di me,ognuno fa un percorso unico per arrivare allo stesso punto.
    E la mia sensazione che mi sveglia quando si avvicina qualche stronzo,basta alzarmi la mano e catapultarlo da dove e venuto. Lo sento e basta,non ce niente da fare. Ma quanto e difficile e in qualche modo speciale il ponte che si attraversa tra il non sapere e sapere di questa cosa e un’altra storia,purtroppo come dice Morfeus “nessuno di noi e in grado di spiegare cosa e Matrix,noi possiamo indicarti la via,sei tu che devi attraversare la soglia” ,voglio solo dirti che ti capisco.
    Io spesso faccio riferimento in questa vita al mio Spirito,ma sono la Mente e anche Anima.Lo sono tutte e tre insieme,e non sono solo.Qunado la gente capira questo,allora non gli servira nessun gruppo di controllo a cui appartenere per sentirsi sicura.
    Ma dimmi come la mettiamo in questa realtà virtuale sulla terra,in questi corpi con un DNA somatico che funziona al 1,5% qui dove la maggior parte delle persone sono stronze,muoverti a fare questa vita falsa,a studiare al università delle stronzate solo perche dopo riesci a trovare lavoro per comprare cibo per la famiglia ,o perche la società dopo accettera le tue teorie perche hai laurea,o perche quando dici qualcosa a qualcuno lui ti dara credito solo perche hai una laurea alta, il pensiero che ci sono Primi Uomini immortali,con le anime che fanno parte di questa “cosa” negativa…
    Cosa ti fa sentire questo? A me sinceramente un mix di sensazioni che mi fanno esplodere il cervello, una rabbia contro gli stronzi,un voglia di abbandono di questo universo dicendo “io me ne vado,andate a fan culo con i vostri piani,felicita provocata dalla sensazione di quando andro via da questo posto, paura e tristezza per la mia famiglia,amici e per le persone che hanno spreccato una vita in illusione,solitudine perche tutti quelli che mi circondano la pensano diversamente e io non so come aiutarli..
    Lo so che si puo dire,andare in campagna e vivere in autosufficienza oppure vivere dove ti pare e fare finta di niente,cioe essere felici e godersi la vita. Ma quando capisco come vanno le cose veramente NON lo posso fare ne uno ne l’altro…Io per adesso non lo so come fare,magari hai un suggerimento da darmi…

    Ciao e a presto

    orionstel.wordpress.com

  2. Ogni giorno ho paura che tutto questo non abbia senso, ogni giorno ho paura che il mio spirito e forse la mia anima siano entità nefaste che mi fregano letteralmente. Non mi sento sola come essere unico in questo universo perchè le mie parti interiori son vicine a me e mi confortano se possono; mi sento solo in questo mondo che mi circonda, non trovo la giusta “guida” o “fede” che mi conforti e l’unica speranza che ho, che rende questa vita felice e accettabile in tutti i suoi limiti è la cosa più difficile da conquistare e vedere; perchè sinceramente la felicità della mia anima si basa su una cosa che non vedresti manco fossi morto…è come se ragionandoci non esiste e basta! e non parlo di materiale o astrale, ti parlo di cose possibilissime nella vita umana. Comprendi la mia lacerazione interiore.
    Inoltre sono molto puntigliosa in tante cose e soprattutto non sopporto le ingiustizie… e vorrei avere la possibilità di impedirle.. ma non le ho e questo mi deprime.
    Andare in campagna, fare l’eremita, professare una via di amore e carità magari aiutando i bambini del Congo, non è necessariamente il metodo giusto… non credo affatto che sia utile. Intanto i popoli e le persone diseredate non è colpa mia ma degli stronzi che governano l’umanità, e non migliorerò la situazione dando soldi a qui paesi poveri…
    Il mio percorso di equilibrio lo cercato fin da quando ero piccola, arrivando a fare simulazioni mentali inconsciamente, quasi come passatempo.
    …Mi son persa lol!, dove volevo arrivare?
    Va be, comunque nessuno ha ancora trovato “illuminazione per tutti”. Io in vero faccio tutta questa ricerca per capire chi sono le mie parti, anima e spirito, e quindi chi sono io…
    Le mie potenzialità ormai le ho capite, infinite nel limite dei blocchi che porto che attualmente non mi danno nulla di più di un qualunque altro essere umano. (anzi, forse son più debilitata).
    Se fossi ogni giorno felice non mi farei nemmeno certe domande… se fossi serena, accetterei anche le piccole ingiustizie…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: