Pubblicato da: Storie nel Vuoto | 30 dicembre 2010

Dialogo con super spirito


Anima e Spirito stanno quieti nel simbad: Anima gioca o disegna, mentre spirito legge qualcosa. Era un periodo in cui ci muovevamo spesso  per andare a parlare con il drago. Poter parlare con altre entità è sempre utile e interessante, e visto che sapevo che era una triade speciale provai ad entrare in contatto con loro.

Egli è un super spirito potente che vuole controllare il proprio destino e probabilmente quello della sua triade: infatti risiede in una persona.

Come da consuetudine portai solo Anima con me all’incontro con l’anima della triade del drago. All’ inizio sembrava tutto normale e  classico, ma il giorno dopo che portai con me anche spirito le cose cambiarono: l’anima che ci parlava la volta scorsa era lo spirito travestito o  comunque era egli a dialogare con noi. Solitamente non portavo mai spirito con me, ma quella volta pensavo potesse essere d’aiuto; e infatti lo spirito drago si mostrò con la sua vera forma molto possente, mentre l’anima era molto più debole e ignorante di quella che avevamo incontrato al principio.

Quasi sempre gli esseri che non hanno una propria forma ben definita o che si presentano come concetto, prendono la forma che meglio li rappresenta: il drago è un maestoso e possente essere mitologico, che ha grande forza e sputa fuoco; al tempo stesso può essere molto colto e intelligente (a seconda dell’idea di ognuno). Per questo io lo vidi in questa forma, senza contare che lo spirito è per definizione l’elemento fuoco.

Ormai eravamo in presenza dell’anima e del super spirito e quindi pensai che non fosse sbagliato invitare anche la loro mente e così feci ;avemmo un confronto tra triadi:  le due anime andavano tranquille e d’accordo, parlando tra di loro di chissà quali cose; mentre i due spiriti per poco non si scannavano. Noi menti, sedute sulla fiancata del grande letto in cui ci eravamo radunati, guardavamo la scena comica delle nostre parti. Il dibattito era uscito fuori poiché Spirito si rifiutava di parlare con il drago essendo lui un ” traditore”. All’inizio non capivo il motivo di questa aggressione, così ascoltai il battibecco che era nato: pare che il super spirito drago fosse un antico e potente spirito dei primi tempi, che non contento degli avvenimenti che lo coinvolsero, decise di andare contro le regole stabilite dalla comunità degli spiriti e in particolare uccise il suo contenitore (in conseguenza anche la mente). Non mi fu chiaro se lo uccise con la sua energia o indusse la mente ad auto lesionarsi, però questo comportamento fu considerato illegale per la comunità degli spiriti, per cui fu staccato e denominato traditore.  Nel tempo esso si è nascosto fregando contenitori ad altri spiriti o seguendo la propria anima, finendo poi qui nell’attuale corpo.

Questa è l’opinione del mio Spirito, probabilmente quella del drago è molto più simile a un dramma di prigionia; ogni uno ha i suoi punti di vista.

Ho imparato nel tempo che il miglior modo per tirar fuori informazioni è far confrontare due parti avverse: fu un ottima esperienza provare a dialogare con un altro spirito che avesse opinioni contrastanti.

Una delle cose che ho sempre cercato di scoprire fu vedere se esisteva una vera relazione  durante ai simbad di incontro con altre entità. Da una prima impressione sembrerebbe di non aver riscontri, almeno da parte delle altre menti; però mi sembra che qualcosa passi!

Di sicuro una cosa aiuta: confrontarsi con entità vere. Pare infatti che da quelle volte che dialogai con super spirito, avvertì una strana sensazione; prima di tutto una presenza di due occhi profondi ma inespressivi,  e poi una crisi di identità.

Una cosa che  capita spesso in simbad è avere il dubbio di esser pazzi. Succede più o meno una volta al giorno…

Si potrebbe pensare che non fu bello avere queste esperienze, ma effettivamente soltanto con problemi e quindi soluzioni si riesce a progredire in queste cose e in altre.

La crisi di identità non fu tanto reale, ma molto più immaginaria, poiché è nel riflesso dello specchio che si vede la propria identità.

E io vidi nel mio riflesso Anima, cosa che non dovrebbe essere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: