Pubblicato da: Storie nel Vuoto | 29 dicembre 2010

.03 Di chi parliamo: i personaggi


In questa storia parliamo di un mondo vuoto riempito di immaginazione dove tre entità si ritirano per dialogare e restare sempre in contatto. E assieme esplorare la loro vera natura.

In vero non esiste un solo mondo vuoto, ma molti e moltissimi, che piano piano esploreremo.

Primo personaggio, protagonista

Come primo personaggio devo presentarmi: si, esattamente io; il vostro racconta-storie. In realtà, essendo i mie occhi che vedono tutto, non mi son mai guardata e osservata attentamente; e di solito son sfocata perfino allo specchio. Dovete sapere che quasi tutto è sfocato in questo mondo, poiché  si vede come un ricordo, o una immaginazione appunto.

L’unica caratteristica che potrebbe essere veramente importante è il coloro dei mie capelli: arancione; questo piccolo dettaglio lo scoperto solo recentemente e quindi non saprei dargli nessun significato.

Inoltre le ricerche del signor Malanga e indirettamente anche di altri, pone noi stessi delle menti insignificanti, e solo le anime hanno poteri e una nobile esistenza.

Niente di più sbagliato: il fatto che siamo entità di consapevolezza diversa (il libro del viaggiatore astrale direbbe di differente frequenza), non vuol dire che noi siamo l’ultimo vagone. Non so ancora come possiamo definirci, anche se un idea potremmo farcela come scolaretti che imparano dall’esperienza ( ovvero tutte le nostre vite reincarnate). Non vi sottovalutate, siete importanti, potenti e avete tutto il diritto di esistere.

Altro personaggio: Anima o Emanazione divina

Passiamo a personaggi più interessanti  come Anima: esso non è il suo vero nome, ovviamente, perchè loro non hanno nome. E’ di fatto che si identificano tra di loro come una percezione di chi gli sta accanto e quindi non gli serve chiamarli per nome poiché san già chi gli sta di fronte; per questo motivo si fa chiamare come più piace a noi menti.

La mia anima si presenta nel mio giardino segreto come  una piccola bambina di massimo 7 -9 anni, ha i capelli rosa e li porta con due grandi codini; il vestito non è importante, ma per giustezza le ho fatto indossare una vestaglia bianca con molti merletti. Il suo carattere è allegro e spensierato, gioco e vivace e prende tutto in modo superficiale (alle nostre impressioni forse), dando poco peso alle questioni che lei non reputa importanti. Al contrario è molto decisa e ostinata sui suoi desideri, e badate, non si fa scrupoli pur di ottenere quel che vuole o quel che ritiene giusto.

E’ una caratteristica ricorrente il fatto che le anime sembrino bambini spensierati, distanti dai severi pensieri degli adulti; ma questo vi inganna, perchè è invece la dimostrazione che son molto più vicine alla Fonte. Infatti la Fonte ama tutto in modo condizionato (amare è  più inteso come amore per tutti o voler bene, non all’amore per una persona singola.). E non è che se uno la odia profondamente la Fonte ci rimane male; come il sasso che non si arrabbierà se ti siedi sopra, ma che comunque continua ad amare e rimanere sereno come la Fonte.

Forse per comprendere dovreste leggere 2 o 3 libri che definiscono meglio il concetto di amore della Fonte.

Ma se riuscite a seguirmi, anima è semplicemente slegata dalle morali e le giustizie degli uomini, rimane quieta e tranquilla con tutti finché non vede in pericolo se stessa, coloro che gli stanno vicino  o in sintonia (la triade)  e il suo scopo. Non si fa scrupoli ad uccidere o far sparire qualcosa che la turba profondamente.

Un’ altra caratteristica curiosa è che possono “dormire”. Esse dicono vado a dormire, ma probabilmente è invece un meccanismo per andare a controllare e vivere un altro contenitore (fanno una pausa).  Ma non vi allarmate che torneranno, lasciatele lo spazio che necessita.

Si è anche detto che non ha la concezione del tempo, può essere pur vero ma in realtà ha una concezione talmente estesa che per lei sono rilevanti i periodi si “secoli” e “millenni”. Per loro un giorno o 10 anni non è una tragedia (per noi si!!!). Quindi se comunicherete correttamente possono benissimo capire e comprendere il concetto di tempo. Anche i numeri, hanno difficoltà a usarli in modo spensierato.

Altro personaggio: Spirito , Super spirito, Spiritello

L’altro personaggio che spesso è presente quando c’è un Anima  è Spirito, anche egli non ha un vero nome e si lascia chiamare così. Come da titolo ho inserito anche Super spirito e Spiritello perché le ricerche su essi sono ancora in piena evoluzione.

Dal libro dei racconti astrali c’è il piano dello Spirito, differente da quello astrale delle anime defunte; esso è quello che più si avvicina alla Fonte. Sicuramanete su questo piano risiede Anima, ma Spirito? Potremmo dire che sta nel piano astrale come stanno quelli dopo la morte? o sta in questo piano da dove vengono Spiriti superiori come Gesù, Budda, ecc ?  Ho cercato di chiedere in giro e pare che il mio Spirito e Super Spirito Haku  stiano nel piano dello Spirito. Entrambi nello stesso piano, però differenti tra di loro.

E allora sorgono altre domande che non hanno risposta ora.

Inoltre Spiritello intendo proprio noi. Quelli che dopo che muoiono come qualunque persona vanno nel piano astrale per poi decidere quando desiderano di reincarnarsi. Anche se non facciamo parte dello stesso piano, in qualche modo siamo spiriti anche noi.

Torniamo alla sua descrizione: il mio Spirito.

Egli è nel mio caso una giovane donna orientaleggiante, molto snella e slanciata; i suoi capelli  azzurri son molto lunghi e lisci, legati con due codini. Il vestito è di fattura cinese, lungo e da sera con lo spacco laterale, ovviamente sui toni dell’azzurro- argento. Il suo carattere si differenzia molto da quello di anima: più maturo, organizzato, calcolatore; come qualcuno che ha vissuto molto e sa il fatto suo. A differenza di anima sa mentire e tenere alcune informazioni per se; non è affatto facile trattare con uno spirito poiché tende a rimanere diligente al proprio lavoro, e quindi poco atto a grande comunicazione. Ma vi assicuro che quando riuscite a instaurare un legame profondo, diventa il vostro miglior amico, che darebbe più della vita per voi. Loro possono amare profondamente e legarsi in qualche modo a chi vogliono; ma il loro amore non li farà mai soffrire di gelosia o rabbia: gli spiriti che amano non ti diranno mai di essere gelosi o di soffrire di mancanza, perché il loro amore è simile a quello della Fonte e di Anima.  Quindi se vi trovate una entità che si dimostra troppo gelosa (e non dico magari che la vedete scherzosa), potrebbe essere uno spirito più inferiore.

Curiosità degli spiriti e che non dormono affatto, son sempre svegli. Però in particolare il super spirito Haku dice che Medita: sta dunque quieto nei suoi ..pensieri.

Altro personaggio: la mente

In verità dovrei illustrarvi un altro personaggio che, si fa parte della triade, è un caso particolare: la mente. Per dover interagire con le altre parti della triade ho dovuto presentarmi nel simbad, per questo motivo al inizio eravamo in 4; dove la mente era una adolescente bionda con i capelli lunghi ed ondulati; i vestiti da liceale : camicia e gonnella. Con il tempo, non servendo far domande alla propria se stessa (tanto le sapevo comunque) essa è andata via via sparendo. Comunque ricordiamoci che esiste! 🙂 per non scordarla mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: